Genere: commedia

Regia: Nora Ephron

Anno: 2009

Durata: 123 min.

Attori: Meryl Streep, Amy Adams

 

Tratto dai romanzi Julie & Julia. 365 giorni, 524 ricette, una piccola cucina di Julie Powell, e My life in France di Julia Child, il film narra parallelamente la storia di due donne. Da una parte siamo negli anni cinquanta, dove seguiamo le vicende della giunonica Julia Child (Meryl Streep); conosceremo il suo percorso culinario: dalle prime lezioni parigine alla pubblicazione del tanto atteso libro. Dall’altra parte, siamo catapultati nel presente del 2002, dove una ventinovenne Julie Powell (Amy Adams), insoddisfatta del suo lavoro come centralinista e frustrata dal fatto che non riesce a terminare mai nulla, decide di intraprendere un nuovo progetto: sperimentare tutte le 524 ricette contenute nel libro di Julia Child e pubblicare i risultati in un blog.

Inutile decantare la maestria di Meryl Streep, sempre perfetta in qualsiasi ruolo le venga affidato. La sua interpretazione della solare Julia Child, nonostante sfiori la caricatura, non è mai eccessiva: sorridente all’estremo, intraprendente e spesso goffa, la Streep impersona ineccepibilmente il personaggio di una donna che, nonostante la sua personalità la collochi oltre gli anni cinquanta (o forse proprio per questo), rappresenta il prototipo della moglie, amica e donna perfetta. D’obbligo è spendere due parole per Amy Adams, la cui bravura è già stata ampliamente dimostrata in Come d’incanto. La giovane attrice impersona lo stereotipo dell’uomo contemporaneo: un lavoro amministrativo sottopagato che non offre alcuna soddisfazione, e un piccolo appartamento che divide con il coniuge. La Adams riesce a trasmettere, tramite anche la sua straordinaria mimica facciale, le insicurezze e le speranze del suo personaggio. È così che si intrecciano idealmente le storie di una donna del secolo scorso fin troppo all’avanguardia e indipendente per i tempi, e una giovane donna del ventesimo secolo che torna indietro nel tempo affidandosi alla cucina di una volta. Tramite una trama mai banale le due attrici ci conducono in una simpatica commedia, un po’ dissimile da quelle cui siamo abituati. Quello che è certo è che a Julie & Julia non manca nessun ingrediente per essere un ottimo piatto tra le portate cinematografiche.

Annunci