La morte paga doppio di James M. Cain è il romanzo noir da cui Billy Wilder trasse spunto per la realizzazione del celebre film La fiamma del peccato.
Walter Huff, piazzista di polizze assicurative, stanco del proprio lavoro, decide di supportare la causa dell’avvenente signora Nirdlinger: uccidere il marito per riscuotere l’assicurazione. Cinquantamila dollari da spartire. Un piano infallibile da mettere a punto per non destare sospetti…

L’autore con uno stile limpido, immediato – che concede grandi spazi al dialogico – addentra il lettore in una trama per nulla banale e scontata. Colpisce la cura con la quale Cain ha delineato i particolari, anche i più minuti e certosini passaggi nell’organizzazione del funesto e funereo piano dei protagonisti. La donna – prototipo della dark lady della letteratura noir – avvezza, come si scoprirà poi, ad altri “omicidi vantaggiosi”, si fa guidare dall’esperto assicuratore nei minimi dettagli, conoscendo – lui – ogni tipo di precauzione necessaria per non farsi scoprire dalla compagnia assicurativa a truffare il sistema.
Gli sviluppi concernenti la figlia della donna, amanti presunti o non, e i superiori di Huff rendono avvincente la narrazione, lasciando aperta la porta a diverse interpretazioni concernenti sviluppi secondari, ma non per questo meno importanti, della vicenda.

L’impostazione complessiva data al romanzo da Cain si presta con facilità alla già citata trasposizione cinematografica. Sono ben evidenti alla lettura le suddivisioni marcate delle scene, le sorprendentemente minuziose descrizioni degli ambienti, i botta e risposta spesso rapidi ed efficaci. L’autore coglie dunque con impostazione che pare cinematografica una vicenda ispirata ad una storia vera, trasportandola con apparente semplicità ed immediatezza sulla pagina scritta.
Pur nella sua brevità, La morte paga doppio avvince il lettore, è in grado di appassionare così come di far riflettere. Perché non è il numero esorbitante di pagine a fare un buon libro, ma la capacità di coinvolgere e, perché no, di stupire il proprio lettore.

Annunci